ISSN: 2038-0925

8/ Unlawful enterprise. Il filibustering di Narciso López: people-to-people diplomacy tra schiavismo ed annessionismo

di Alessandro Badella

Diacronie. Studi di Storia Contemporanea, N. 13, 1|2013

.

.

ABSTRACT TESTO INTEGRALE L’AUTORE REFERENZE LICENZE

.

.

"Cuban flag" by Alex Graves on Flickr (CC BY-SA 2.0)

“Cuban flag” by Alex Graves on Flickr (CC BY-SA 2.0)

.

.


Abstract


Italiano

Le spedizioni clandestine di Narciso López rappresentarono uno dei primi contatti people-to-people a livello politico ed economico tra Cuba e gli Stati Uniti. Il diniego del supporto federale a tali iniziative illegali contro il dominio coloniale spagnolo a Cuba crearono un ampio movimento annessionista a New York così come a New Orleans e le attività di filibustering di López incarnarono una vera e propria risposta privata al fallimento della diplomazia nell’acquisizione di Cuba. L’epopea di López creò una solida joint venture cubano-americana volta a proteggere gli interessi creoli sull’isola nella preservazione del sistema schiavista, mentre molti uomini d’affari e imprenditori americani vedevano in Cuba un nuovo stato dell’Unione per espandere i propri interessi commerciali, incrementare la rappresentanza schiavista al Senato, fare fortuna con i Cuban bond o liberare l’isola dal dominio coloniale europeo.

Parole chiave: Cuba, filibustering, schiavitù, annessione, espansionismo.

English

Narciso López’s clandestine expeditions to Cuba represented one of the first people-to-people political and economic contacts between Cuba and the United States. The denial of federal support for these illegal actions against Spanish colonial rule created a vast pro-annexation movement in New York such as in New Orleans and López’s filibustering activities embodied the very private answer to the failure of state diplomacy in acquiring Cuba. López’s epic created a strong Cuban-American “joint venture” in order to protect Creole interests in preserving the slave labor system in Cuba, while many prominent American businessmen and entrepreneurs looked to Cuba as a new state of the Union so as to expand their commercial interests, enlarge the representation of the slave states in US Senate, make a fortune with “Cuban bonds” or liberate the island from the European colonial rule.

Keywords: Cuba, filibustering, slavery, annexation, expansionism.


.


Testo integrale


[» Scarica l’articolo in PDF]


Download (PDF, 815KB)

.


L’autore


Alessandro Badella è dottorando in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Genova con un progetto sul ruolo del sistema internazionale nella transizione post-socialista di Cuba. Nel 2012 ha pubblicato il volume monografico La spina nel fianco. Stati Uniti e Cuba in una prospettiva razziale, 1823-1912 (Salerno, Arcoiris). Collabora con diversi think tank geopolitici, tra cui ISPI, per i quali scrive articoli sulle relazioni tra Cuba e Stati Uniti.
.


Per citare questo articolo


Badella, Alessandro, «Unlawful enterprise. Il filibustering di Narciso López: people-to-people diplomacy tra schiavismo ed annessionismo», Diacronie. Studi di Storia Contemporanea, N. 13, 1|2013

URL: <http://www.studistorici.com/2013/04/29/badella_numero_13/>

.


Licenze


Creative Commons License«Unlawful enterprise. Il filibustering di Narciso López: people-to-people diplomacy tra schiavismo ed annessionismo» by Alessandro Badella / Diacronie. Studi di Storia Contemporanea is licensed under a Creative Commons Attribuzione 2.5 Italia License.

.

tag_red , , , , , , ,

Scrivi un commento