ISSN: 2038-0925

“Ca’ Foscari Digital Week”

8-10 maggio 2013, Ca’ Foscari, Venezia -

 

Fondata nel 1868 come Regia Scuola Superiore di Commercio in Venezia, Ca’ Foscari è la prima business school d’Italia e la seconda d’Europa dopo Anversa. Eredita da Venezia la forza dell’essere crocevia di culture, persone, idee e creatività ed è teatro ogni anno di importanti eventi culturali e di innovazione, tra i quali la Ca’ Foscari Digital Week. Con otto Dipartimenti e sei Scuole Interdipartimentali, Ca’ Foscari vuole dare una offerta formativa trasversale e integrata tra più discipline, arricchita da seminari, eventi, incontri con personalità internazionali; propone molte iniziative dedicate ad arte, ricerca ed innovazione, dove la comunità cafoscarina incontra la città, il territorio e il mondo. Con oltre 30 lingue studiate e un ricco portafoglio di programmi internazionali, Ca’ Foscari si pone come porta verso altre culture e paesi. Ca’ Foscari possiede un patrimonio architettonico unico: tre sedi sul Canal Grande, tra cui il palazzo Foscari, uno dei main venues della Ca’ Foscari Digital Week. Lo splendido palazzo tardo-gotico un tempo appartenuto al Doge omonimo si trova “in volta del Canal” ed è sede centrale dell’Istituto sin dalla sua fondazione nel 1868; l’Ateneo vanta molti altri palazzi, con sale, cortili ed ambienti ciascuno con storia, stile e fascino propri. Proprio questi spazi, in occasione della Ca’ Foscari Digital Week, si vestono di digitale, e si fanno piattaforma di incrocio di innovazione ed esperienze sulle nuove tecnologie. Tutto ciò è reso possibile da GiPlanet, azienda partner della Fondazione Università Ca’ Foscari e leader nel campo della progettazione, realizzazione e gestione di allestimenti fieristici e immagine d’azienda.

Nell’ultimo decennio l’avvento del digitale ha avuto significativi riflessi sulle pratiche quotidiane del mestiere di storico, tanto da ridefinire i caratteri precipui della professione. L’avvento del digitale ha prodotto un ripensamento dei metodi di ricerca e di insegnamento, imponendo agli storici di confrontarsi con nuove sfide: la condivisione, la partecipazione diretta alla creazione dei contenuti e la personalizzazione dell’informazione. Nell’era digitale sono emersi nuovi problemi dovuti all’autorialità, alla riproducibilità, alla conservazione dei contenuti della rete e dell’accesso sul lungo periodo alle informazioni digitali. Il seminario intende avviare una riflessione sulle sfide che pone il digitale alla ricerca storica. La rivista online di storia contemporanea Diacronie (http://www.diacronie.it) avvia una riflessione sul tema attraverso l’analisi dei cambiamenti in atto nel settore della storia digitale. A partire da un’introduzione alla Digital History (S. Noiret), ci si interrogherà dapprima sul problema della paternità delle informazioni (G. Canè) e in un secondo momento si rivolgerà l’attenzione all’editoria digitale e ai problemi che comporta per lo studioso il confrontarsi con un nuovo formato non più cartaceo ma elettronico (J. Bassi). Con l’avvento del digitale entrano in scena nuovi media, finora alieni alle tradizionali pratiche storiografiche – le riviste scientifiche digitali e i blog scientifici – che implicano una differente costruzione della scrittura storica e concorrono alla trasmissione dei risultati della ricerca favorendo e incrementando gli scambi culturali – anche e soprattutto quelli transnazionali – tra studiosi e tra accademici e semplici appassionati di storia (D. Paci).

 

Programma

Ecco i filoni tematici principali della Ca’ Foscari Digital Week 2013:

di seguito le main sessions che compongono la settimana di Ca’ Foscari dedicata al digitale.

 

 

  • 8      Maggio: L’IMPATTO DELLE INNOVAZIONI DIGITALI SU SOCIETÀ E ATENEI Atenei e centri di formazione che rinnovano la propria didattica, ricerca e innovazione grazie al digitale;  le ultime tecnologie di comunicazione mobile (LTE) e le loro applicazioni nel quotidiano in collaborazione con il Telecom Future Centre; le potenzialità del digitale rispetto all’accessibilità di luoghi, servizi e informazioni per diversamente abili; inoltre, un focus particolare tratterà delle nuove professioni create dal digitale, trasversalmente ai diversi settori lavorativi e aree di formazione.
  • 9      Maggio: NUOVE SFIDE IMPRENDITORIALI E DIGITALE Il digitale ha stimolato una forte attenzione verso la creazione di nuove imprese (start-up) e la promozione della cultura imprenditoriale, con numerose iniziative che vanno via via moltiplicandosi e accendono i riflettori anche su come le nuove tecnologie possano consentire un “upgrade” alle imprese esistenti. La seconda giornata è dedicata al mondo imprenditoriale, con approfondimenti sulle nuove imprenditorialità e start up.
  • 10      Maggio: DIGITALE PER L’ARTE, IL LIFESTYLE E I PROGETTI SOCIALI Le nuove tecnologie permeano in modo sempre più incisivo l’aspetto dell’arte, del design e del lifestyle. Il digitale non solo offre maggiori strumenti per gli artisti su vari livelli, ma interessa la sfera artistica in modo strutturale, cambiando radicalmente i modi di concepire, fruire e comunicare l’arte. Inoltre nuove forme di collaborazione, come il crowdsourcing e i laboratori per il sociale, aprono nuove prospettive e modalità di comunicare, relazionarsi, vivere il territorio, il viaggio, l’intrattenimento. La terza giornata esplorerà questi aspetti con una serie di appuntamenti, workshop, tavole rotonde e percorsi tematici.

 

 

Speaker   -  Partner  -  Dove

 

 

Scrivi un commento