ISSN: 2038-0925

Donne della Resistenza bolognese. I luoghi e le forme della presenza

Il progetto “Donne della Resistenza bolognese. I luoghi e le forme della presenza”, patrocinato dal Comune di Bologna e curato dal comitato provinciale di Bologna dell’Anpi e dal Dipartimento di Storia, Culture, Civiltà dell’Università di Bologna intende mappare i luoghi di azione e resistenza femminile a Bologna. Questo progetto intende da un lato contribuire alle ricerche sulle donne attive nel movimento partigiano bolognese e dall’altro offrire uno strumento divulgativo di comprensione e visualizzazione del fenomeno. Nelle parole di Roberta Mira, dottoressa di ricerca all’Università di Bologna e membro del team di ricerca del progetto, l’obiettivo è quello di “valorizzare, far conoscere e conservare la memoria della piena e diffusa partecipazione delle donne all’antifascismo e alla Resistenza in Italia, e nello specifico a Bologna”. Al centro del progetto la costruzione di un sito internet sui percorsi e i luoghi delle diverse forme di lotta e Resistenza delle donne nel bolognese. Vengono individuati otto percorsi: partigiane e staffette; scioperi e manifestazioni; gruppi di difesa della donna; reti di assistenza cattoliche; reti di assistenza ebraiche; stampa clandestina; assistenza ai militari sbandati; servizio sanitario. Ogni luogo mappato è corredato da immagini e da un testo descrittivo e per ogni donna sono riportate una breve biografia e una descrizione delle attività resistenziali.

Scrivi un commento