ISSN: 2038-0925

8/ L’immaginario politico delle memorie: Brasile 1964-1985

di Lucileide Costa Cardoso

traduzione di Jacopo BASSI

Diacronie. Studi di Storia Contemporanea, N. 25, 1|2016

.

.

ABSTRACT TESTO INTEGRALE L’AUTORE REFERENZE LICENZE

.

.

"Ruas de Porto Alegro, Brasil" by Marcelo Noah on Flickr (CC BY 2.0)

“Ruas de Porto Alegro, Brasil”
by Marcelo Noah on Flickr (CC BY 2.0)

.

.


Abstract


Italiano

Tra i vari tipi di beni simbolici prodotti in Brasile inerenti al periodo dittatoriale, stimolo per la memoria politica, costantemente oggetto di disputa, ci siamo concentrati sull’analisi dei libri, considerati ricostruzioni (auto)biografiche faziose con ambizioni storiche e documentali. In generale tali prodotti comprendono le testimonianze di coloro che furono toccati direttamente dalla repressione, gli esiliati e i prigionieri politici, i parlamentari dell’opposizione – incriminati o meno –, oltre a critici più moderati: letterati, giornalisti, esperti di diritto e membri dell’accademia. L’intento è quello decostruire e analizzare i momenti iniziali, gli “slanci” memorialistici più emblematici e le trasformazioni a cui andò incontro una produzione letteraria molto attiva nella critica ai golpisti e alla loro dittatura, particolarmente coraggiosa nell’esporre i casi dei prigionieri, delle torture e delle molteplici violazioni avvenute in campo istituzionale.

Parole chiave: Brasile, dittatura, immaginario, memoria, opposizione politica.

English

From the numerous forms of symbolic good produced in Brazil and pertaining to the period of the dictatorship, itself a stimulus for political commemoration and constant subject of debate, we have chosen to concentrate on the analysis of books, considered partisan (auto)biographical reconstructions with historical and documentary aspirations. In general, these products represent the testimonies of those directly affected by repression, including exiles, political prisoners and opposition politicians (whether indicted or not) as well as more moderate critics, such as intellectuals, journalists, legal experts and academics. The aim is to deconstruct and analyze the early stages, the most emblematic “surges” into memoir and the transformations that would be undergone by a form of literature that was both highly active in its criticism of the coup leaders and their dictatorship, and particularly courageous in expounding instances of imprisonment, torture and the various forms of abuse taking place within institutions.

Keywords: Brazil, dictatorship, imaginary, memoir, political opposition.


.


Testo integrale


[» Scarica l’articolo in PDF]

Download (PDF, 972KB)

.


L’autore


Lucileide Costa Cardoso è professoressa associata del Dipartimento di Storia – all’interno del corso di specializzazione – dell’Universidade Federal da Bahia. Si è addottorata in Storia sociale presso l’Universidade de São Paulo (2004).
.


Per citare questo articolo


Costa Cardoso, Lucileide, «L’immaginario politico delle memorie: Brasile 1964-1985», Diacronie. Studi di Storia Contemporanea, N. 25, 1|2016

URL: <http://www.studistorici.com/2016/03/29/costa-cardoso_numero_25/>

.


Licenze


Creative Commons License«L’immaginario politico delle memorie: Brasile 1964-1985» by Lucileide Costa Cardoso / Diacronie. Studi di Storia Contemporanea is licensed under a Creative Commons Attribuzione – Condividi allo stesso modo 3.0 Unported.

.

tag_red , , , , , , , , ,

Scrivi un commento