ISSN: 2038-0925

5/ Le reti di spionaggio e sabotaggio nazifasciste nell’Italia occupata dagli Alleati (1943-1945)

di Nicola Tonietto

Diacronie. Studi di Storia Contemporanea, N. 28, 4|2016

.

.

ABSTRACT TESTO INTEGRALE L’AUTORE REFERENZE LICENZE

.

.

"Reconnaissance Photo Aerial View Italy Operation Strangle" by SDASM Archives on Flickr (Public domain)

“Reconnaissance Photo Aerial View Italy Operation Strangle”
by SDASM Archives on Flickr (Public domain)

.

.


Abstract


Italiano

Questo lavoro si prefigge lo scopo di descrivere le reti di spionaggio e di sabotaggio, le missioni e gli agenti dei servizi segreti tedeschi e della RSI inviati nell’Italia centro-meridionale, tra il 1943 e il 1945, con l’obiettivo di contrastare l’avanzata Alleata nella Penisola. I due servizi segreti tedeschi, l’Abwehr e il Sicherheitsdienst, riorganizzati dopo l’Armistizio, reclutarono agenti italiani (provenienti dalla Milizia o dalle neonate Brigate Nere ma anche dalla Decima Mas di Borghese) per operazioni di spionaggio e sabotaggio oltre le linee Alleate. Anche gli stessi fascisti, tramite il neonato SID ed altri gruppi come quello del Principe Pignatelli o l’Ufficio Pucci-Del Massa, tentarono di pianificare reti spionistiche ma anche di porre le basi per la sopravvivenza del fascismo all’indomani della fine della guerra.

Parole chiave: campagna d’Italia, neofascismo, occupazione tedesca in Italia, Repubblica Sociale Italiana, servizi segreti.

English

The aim of this work is to describe German and Republican Fascists secret services espionage and sabotage networks, their missions and their agents who were sent to the South-Central Italy, between 1943 and 1945, with the goal of obstructing the Allied advance. The two German secret services, namely Abwehr and Sicherheitsdienst, recruited Italian agents (who belonged to the Milizia, the Black Brigades or Borghese’s Decima Mas) to take part in espionage and sabotage operations beyond the Allied lines. Even the fascists themselves, through the newborn SID or other groups like Prince Pignatelli’s or Pucci-Del Massa Office, tried to plan espionage networks but also to prepare the ground for the survival of the fascism after the end of the war.

Keywords: German occupation of Italy, Italian campaign, Italian Social Republic, neofascism, secret services.


.


Testo integrale


[» Scarica l’articolo in PDF]

Download (PDF, 869KB)

.


L’autore


Nicola Tonietto ha conseguito la laurea magistrale in Scienze Storiche presso l’Università di Padova nel 2014. È attualmente dottorando dell’Università di Trieste e Udine con un progetto di ricerca sulle origini del movimento neofascista in Italia.
.


Per citare questo articolo


Tonietto, Nicola, «Le reti di spionaggio e sabotaggio nazifasciste nell’Italia occupata dagli Alleati (1943-1945)», Diacronie. Studi di Storia Contemporanea, N. 28, 4|2016

URL: <http://www.studistorici.com/2016/12/29/tonietto_numero_28/>

.


Licenze


Creative Commons License«Le reti di spionaggio e sabotaggio nazifasciste nell’Italia occupata dagli Alleati (1943-1945)» by Nicola Tonietto / Diacronie. Studi di Storia Contemporanea is licensed under a Creative Commons Attribuzione – Condividi allo stesso modo 3.0 Unported.

.

tag_red , , , , , , , , ,

Scrivi un commento