ISSN: 2038-0925

“Economisti e scienza economica in Italia durante il fascismo”

Primo Convegno CIPEI (Pisa, 13-14 dicembre 2018)

Centro congressi “Le Benedettine”, P.zza S. Paolo a Ripa d’Arno, 16 – Pisa.

 

 

Programma generale

 

GIOVEDÌ 13 DICEMBRE
9.30 SALUTI INAUGURALI – Auditorium
Mario Taccolini (Presidente Società Italiana Storici Economici)
Gianfranco Tusset (Presidente Associazione Italiana Storia del Pensiero Economico)
10.00 RELAZIONI DI APERTURA – Auditorium
Per una storia drammatica del pensiero economico italiano fra Otto e Novecento
Riccardo Faucci (Università di Pisa)
Economic and social forms and aims of  corporatism in France – the standpoint of some French economists during the inter-War and the War periods
Richard Arena (GREDEG – University Côte d’Azur/CNRS)
Il capitalismo e gli scrittori italiani di economia fra le due guerre
Piero Barucci (Università di Firenze)
11.15 LA SCIENZA ECONOMICA ITALIANA DURANTE IL FASCISMO: UN PROFILO ISTITUZIONALE
Sessione plenaria 1- Auditorium
Presiede: Piero Barucci, Università degli Studi di Firenze
La persistenza della tradizione: gli economisti nelle Facoltà di Legge e nelle Scuole di Commercio 
Simone Misiani (Università di Teramo) – Manuela Mosca (Università del Salento)
Le Facoltà di scienze politiche e le Scuole di perfezionamento in studi corporativi
Fabrizio Bientinesi – Marco Cini (Università di Pisa)
L’epurazione degli economisti italiani (1944-1947)
Daniela Giaconi (Università di Pisa)
Programmazione e discussione della dottrina corporativa
Fabrizio Bientinesi – Marco Cini (Università degli Studi di Pisa)
13.00 Pausa
14.15 Sessione plenaria 2 – Auditorium
Presiede: Riccardo Faucci, Università di Pisa
Gli economisti italiani quali legislatori e policymakers durante il regime fascista (1924-1943)
Giulia Bianchi (Università di Genova) – Giovanni Pavanelli (Università di Torino)
Banche, imprese e cultura economica fra le due guerre: il contributo degli “Uffici studi”
Pier Francesco Asso (Università di Palermo) – Fabio Dario Lavista (Università Bocconi di Milano) – Sebastiano Nerozzi (Università Cattolica di Milano)
“Abbattere la torre d’avorio”: la cultura economica nelle accademie italiane durante il regime
Marco E. L. Guidi (Università di Pisa) – Rosario Patalano (Università di Napoli “Federico II”)
I periodici fascisti
Massimo M. Augello – Luca Michelini (Università di Pisa)
17.00 Sessione plenaria 3 – Auditorium
Presiede: Richard Arena, GREDEG – University Côte d’Azur/CNRS
La cultura economica durante il fascismo: il ruolo delle riviste scientifiche
Antonio Magliulo (Università degli Studi internazionali di Roma) – Gianfranco Tusset (Università di Padova)
Le pubblicazioni periodiche generaliste
Francesca Dal Degan (Università di Pisa) – Fabrizio Simon (Università di Palermo)
I manuali di economia durante il Regime
Riccardo Faucci – Nicola Giocoli (Università di Pisa)
Le Collane di economia e le enciclopedie
Carlo Cristiano (Università di Pisa) – Massimo Di Matteo (Università di Siena)
VENERDÌ 14 DICEMBRE
9.00 Sessione parallela A1
Organizzare e mitigare il capitalismo. Le incertezze della ‘terza via’ corporativa tra la forza dei fatti e la debolezza delle idee
Giuseppe Conti (Università di Pisa)
Corporativismo: dinamiche e contraddizioni nella politica economica fascista
Paola Nardone – Natascia Ridolfi – Ada Di Nucci (Università “G. D’Annunzio” di Chieti-Pescara)
Gli economisti paretiani e il corporativismo
Mario Pomini (Università di Padova)
Austerity Politics: the role of economists in the early years of Fascist government
Clara E. Mattei (New School for Social Research, New York)
11.00 Pausa
11.30 Sessione parallela A2
Aristocrazie, posizioni iniziali, invidie sociali: la misurazione della disuguaglianza in Italia (1894-1942)
Giacomo Gabbuti (St. Antony’s College, University of Oxford)
La crisi del 1929 e le sue conseguenze sul disegno costituzionale
Mario Pomini (Università di Padova)
Le interpretazioni dell’economia fascista
Claudia Sunna (Università del Salento)
Mussolini e gli economisti (1902-1945): l’Opera Omnia
Francesco Poggi (Università di Pisa)
9.00 Sessione parallela B1
La ‘questione meridionale’ nel dibattito italiano durante il periodo fascista
Guido Tortorella Esposito – Carmen Vita (Università del Sannio)
Il pensiero economico sul ‘calmiere’ corporativo nella Seconda guerra mondiale
Alberto Bianchi (Università di Pisa)
Sciopero e libertà economiche nel fascismo
Pasqualino Albi (Università di Pisa)
L’intervento dello Stato in un settore ‘strategico’: la cinematografia nell’Italia fascista
Daniela Manetti (Università di Pisa)
11.00 Pausa
11.30 Sessione parallela B2
Contare gli italiani. Il ruolo dell’Istat sotto la guida di Corrado Gini e Franco R. Savorgnan (1926-1943)
Manfredi Alberti (Università di Roma Tre)
Alla ricerca del ‘Grande spazio economico’: l’organizzazione della ‘Nuova Europa’ nell’immaginario della cultura economica italiana durante la Seconda guerra mondiale
Fabrizio Amore Bianco (Università di Pisa)
Gli studi di economia corporativa nella Libera Università di Ferrara
Fiorenza Manzalini (Università di Parma)
La Sicilia «avanguardia del Mediterraneo». ‘Unitarismo’ e fascismo nel Mezzogiorno d’Italia
Pina Travagliante (Università di Catania)
Università Cattolica, economisti e Stato corporativo: figure di un incontro
Laura Cerasi, Università Ca’ Foscari, Venezia
9.00 Sessione parallela C1
Da aspirante ‘economista fascista’ ad antifascista: il giovane Franco Modigliani e le leggi razziali. Un capitolo della riflessione italiana su nazionalismo, pianificazione, Keynes
Luca Michelini (Università di Pisa)
Francesco Coletti, l’opera di Cattaneo e il fascismo
Stefano Spalletti (Università di Macerata) – Mirko Grasso (Associazione Nazionale Interessi del Mezzogiorno d’Italia)
de Finetti vs Pareto. Economia pura o giudizi di valore
Gabriele Serafini (Università Niccolò Cusano di Roma)
Alberto De Stefani responsabile delle pagine economiche del «Corriere della Sera» (1925-1935). Uno squarcio su economisti e libertà di informazione durante il fascismo
Sergio Noto (Università di Verona)
11.00 Pausa
11.30 Sessione parallela C2
Ezio Vanoni: i primi studi di politica economica durante il Ventennio come prodromi per l’affermazione di un modello di economia a forte orientamento etico e civile
Marco Santillo (Università di Salerno)
1933: Einaudi e Pagni alle prese con Keynes
Giorgio Gattei (Università di Bologna)
L’analisi economica sull’«Età di Mezzo» in epoca fascista: il «Medioevo» di Gioacchino Volpe (1922-1943)
Marco L. Leonardi (Università di Catania)
Le vie delle idee: diffusione e circolazione internazionale dell’economia italiana durante il fascismo
Letizia Pagliai (Università di Pisa)

 

Scarica il programma dettagliato

Scarica la call for papers – Download the call for papers

Scarica il book of abstracts

 

 

Per informazioni è possibile scrivere a direzione@cipei.unipi.it o contattare

il Centro Interuniversitario di Documentazione sul Pensiero Economico Italiano (CIPEI) tel. +39 050 2216327

Scrivi un commento