ISSN: 2038-0925

Pensare la città Condizione abitativa e politiche pubbliche nel “triangolo industriale” (1950-1980)

Dipartimento di Studi Storici – Università di Torino 

in collaborazione con 

Dipartimento interateneo di Scienze, Progetto e Politiche del Territorio 

Centro Interdipartimentale di Ricerca di Studi Urbani e sugli Eventi – OMERO 

Call for Paper 

Pensare la città 

Condizione abitativa e politiche pubbliche nel “triangolo industriale” (1950-1980) 

Convegno 

Torino 21-22 maggio 2019

 

 

Il GRID (Gruppo di Ricerca sulle Idee Politiche) del Dipartimento di Studi Storici dell’Università di Torino, in collaborazione con il DIST (Dipartimento interateneo di Scienze, Progetto e Politiche del Territorio) e con Centro Interdipartimentale di Ricerca di Studi Urbani e sugli Eventi – OMERO, organizza il convegno Pensare la città. Condizione abitativa e politiche pubbliche nel “triangolo industriale” (1950-1980), che si terrà a Torino il 21 e 22 maggio 2019.

Il convegno intende concentrarsi sull’analisi della condizione di vita urbana, e in particolare di quella abitativa, nell’Italia del Nord-Ovest tra gli anni Cinquanta e Settanta: proprio in questo periodo la pressione demografica esercitata dai flussi migratori su Milano, Torino e Genova, i tre principali centri urbani dell’area, alimentò un ricco dibattito sulla città anzitutto per i risvolti sociali della questione edilizia, sollecitando gli attori pubblici e privati a individuare possibili soluzioni politiche.

Furono molti i soggetti a vario titolo coinvolti nell’esame della condizione abitativa, nella ridefinizione dell’idea di città, nell’elaborazione di norme e di piani, nella denuncia della presenza di case malsane e precarie: istituzioni ed enti nazionali e locali, partiti, sindacati, movimenti, professionisti, associazioni, gruppi di abitanti, intellettuali, scrittori, registi, giornalisti, fotografi, ecc.

L’obiettivo di fondo del convegno è dunque ricostruire i molteplici sguardi sulla città e sul problema abitativo, misurare il grado di percezione del problema tra le forze politiche e nell’opinione pubblica, analizzare il tipo di mobilitazione nata intorno a questi temi e interpretare le risposte fornite dal decisore pubblico.

A mero titolo di esempio, i contributi potranno occuparsi di:

- tracciare un quadro dei diversi “sguardi” intorno al tema del vivere urbano e verificare il loro rispettivo peso nelle scelte dell’attore pubblico e privato;

- censire i soggetti interessati ad analizzare e denunciare la condizione abitativa;

- analizzare, censire e schedare le produzioni politiche, letterarie e audiovisive dedicate al tema abitativo;

- quantificare il bisogno di casa nelle tre grandi città considerate, in rapporto all’offerta abitativa indirizzata dal mercato privato e dal settore pubblico ai ceti meno abbienti nel corso degli anni;

- studiare le tipologie abitative delle famiglie di estrazione popolare e il loro variare nel tempo;

- verificare l’incidenza delle politiche pubbliche e individuare i diversi modelli di intervento adottati nel settore abitativo nei contesti studiati;

- valutare quanto e in che modo la casa sia stata uno strumento d’integrazione nella società urbana per gli immigrati.

 

Saranno accolti favorevolmente interventi di studiose e studiosi dei diversi ambiti disciplinari.

Si richiede l’invio di un titolo, di un abstract (max 2000 caratteri) e di un breve cv delle proponenti e dei proponenti entro il 15 febbraio 2019 a storia.abitareinitalia@gmail.com.

Le proposte saranno valutate dal Comitato scientifico e la risposta sarà comunicata entro il 28 febbraio l’8 marzo 2019.

Alla fine del convegno ai partecipanti sarà chiesto di fornire in copia digitale parte dei documenti utilizzati nella redazione del paper in modo che possano essere caricati nel canale dedicato alle fonti del sito del progetto www.abitareinitalia.unito.it.

Alcuni contributi selezionati dal Comitato scientifico e adeguatamente rivisti in forma di saggio saranno pubblicati in un volume collettaneo edito nella collana del Dipartimento di Studi Storici dell’Università di Torino.

Il convegno rientra nel progetto Ripensare la città nell’Italia del miracolo economico: il caso del triangolo industriale del Dipartimento di Studi Storici dell’Università degli Studi di Torino e tra le azioni del progetto di Ateneo Homes for Ordinary People in post IIWW Italy finanziato dalla Compagnia di San Paolo in partenariato con l’Agenzia Territoriale della Casa del Piemonte Centrale.

Comitato scientifico: Daniela Adorni, Cristina Accornero, Nadia Caruso, Antonio Chiavistelli, Angelo D’Orsi, Fabrizio Loreto, Beatrice Manetti, Silvia Saccomani, Marco Scavino, Paolo Soddu, Davide Tabor, Maurizio Vivarelli.

Comitato organizzatore: Daniela Adorni, Davide Tabor.

Scrivi un commento