ISSN: 2038-0925

“Luoghi nella storia. Concezione, uso e trasformazione dello spazio”

Convegno internazionale – Call for papers and posters  con scadenza il 14 aprile 2019

I dottorandi del XXXIII ciclo del Corso di Dottorato in Scienze Archeologiche, Storiche e Storico-Artistiche dell’Università di Torino organizzano il convegno internazionale Luoghi nella storia. Concezione, uso e trasformazione dello spazio.

Torino, 16-18 ottobre 2019

 

Il convegno, dedicato ai giovani ricercatori, si concentrerà sul tema della creazione di luoghi come esito principale dell’interazione tra l’uomo e lo spazio: tale scelta muove da una opportunità e da una volontà.
L’interdisciplinarità del convegno consentirà infatti di affrontare, in tutti i loro aspetti, concetti dall’accentuata natura polisemica e fra loro interdipendenti come quelli di spazio e luogo.
L’invito sarà quindi di considerare lo spazio come elemento che preesiste indipendentemente dall’uomo e dalla sua esperienza, ma che viene qualificato dalla percezione degli individui, denominato dal loro linguaggio, vivificato dalla loro attività, e vedere nei luoghi degli ambiti spaziali idealmente o materialmente circoscritti, soggetti a continui processi di ridefinizione o trasformazione, ai quali sono spesso attribuiti valori e simboli che possono conservarsi nel
tempo.

Le proposte di intervento dovranno essere inviate mediante posta elettronica all’indirizzo luoghinellastoria@gmail.com entro e non oltre il 14 aprile 2019

Maggiorti informazioni sono contenute nell’Allegato.

 

_________________________________________________________

 

The students of the PhD Program in Archaeological, Historical and Historical-Artistic Sciences of the University of Torino (XXXIII cycle) organize the international conference Places in History. Conception, use and transformation of space - Torino, 16-18 October 2019.

 

The conference, addressed to young scholars, will focus on the concept of place as the main outcome of human interaction with space.
This is envisaged on the basis of an interdisciplinary approach for exploring, in all their aspects, the concepts of ‘space’ and ‘place’ as far as their polysemy and interdependent nature are concerned.
Starting from the consideration that space pre-exists human agency and experience, it is assumed that, becoming place, it was conceptualized by human perception, made tangible by human activity, and defined by language. Places can be thus regarded as demarcated areas of space, ideal or real, involved in transformation processes, which often gained symbolic values enduring in time.

Proposals should be sent to luoghinellastoria@gmail.com by 14 April 2019

More information is contained in the Allegato.

Scrivi un commento