ISSN: 2038-0925

15/ campocasoli.org: un archivio digitale per lo studio dei fascicoli personali di internati civili stranieri nell’Italia fascista

di Giuseppe Lorentini

Diacronie. Studi di Storia Contemporanea, N. 35, 3|2018

.

.

ABSTRACT TESTO INTEGRALE L’AUTORE REFERENZE LICENZE

.

.

“La scalinata dove fu scattata la foto di gruppo degli ebrei stranieri internati al Campo di Concentramento di Casoli” by campocasoli.org (©)

.

.


Abstract


Italiano

Il 27 gennaio 2017, nella giornata internazionale delle commemorazioni delle vittime dell’Olocausto, è stato lanciato sul web il sito www.campocasoli.org. Si tratta di un archivio digitale che consente l’accesso e la consultazione ai fini di ricerca storica di oltre 4500 documenti contenuti nei 215 fascicoli personali di internati civili stranieri, “ebrei stranieri” ed internati politici “ex jugoslavi”, “antifascisti”. I fascicoli riguardano il campo di concentramento di Casoli in provincia di Chieti, Abruzzo, attivo tra il 1940 e il 1944. Il fondo, conservato presso l’Archivio storico del Comune di Casoli e catalogato solo nel 2000, è stato organizzato sul sito on line attorno a una serie di aree tematiche e concettuali che permettono una consultazione del materiale in relazione a diversi piani della ricerca storica.

Parole chiave: Campo di concentramento, fascismo, archivio digitale, cultura della memoria, Casoli.

 

English

On January 27, 2017, the international Holocaust Remembrance Day, the website www.campocasoli.org was launched. The main purpose of the site is to establish a digital archive that provides open access to over 4500 documents. The documents are part of 215 personal files of foreign civil internees listed as “foreign jews” and political internees classified as “ex Jugoslavians” and “antifascists”. The files concern Casoli’s concentration camp in the Chieti province of Abruzzo and tackle the period between 1940 and 1944, the time in which the camp was active and used by fascist administrators. The documents were stored in Casoli’s municipal archive and were systematically recorded and catalogued only in 2000. They have now been arranged on the website in a series of themed and conceptual areas that allow a differentiated and sophisticated research of the material

Keywords: Concentration camp, Fascism, Digital archive, Culture of Remembrance, Casoli.

 
 

.


Testo integrale


[» Scarica l’articolo in PDF]

Download (PDF, 559KB)

.


L’autore


Giuseppe Lorentini (Casoli, 1983), laureato in Beni Culturali presso l’Università “G. D’Annunzio” di Chieti, è lettore di italiano in Germania all’Università di Bielefeld, dove ha completato il percorso per ottenere il doppio titolo di Laurea Magistrale/Master of Arts in Scienze storiche nell’ambito del corso integrato italo-tedesco organizzato dall’Università di Bielefeld e da quella di Bologna (BiBoG), laureandosi con una tesi dal titolo “L’ozio coatto”. Storia sociale di un campo di concentramento fascista Casoli (1940-1944). È ideatore e curatore del progetto di ricerca e documentazione on line sulla storia del campo di concentramento di Casoli (1940-1944) www.campocasoli.org.
.


Per citare questo articolo


Lorentini, Giuseppe, «campocasoli.org: un archivio digitale per lo studio dei fascicoli personali di internati civili stranieri nell’Italia fascista», Diacronie. Studi di Storia Contemporanea, N. 35, 3|2018

URL: <http://www.studistorici.com/2018/09/29/giuseppini_numero_35/ >

.


Licenze


Creative Commons License«campocasoli.org: un archivio digitale per lo studio dei fascicoli personali di internati civili stranieri nell’Italia fascista» by Giuseppe Lorentini / Diacronie. Studi di Storia Contemporanea is licensed under a Creative Commons Attribuzione – Condividi allo stesso modo 3.0 Unported.

.

Scrivi un commento