ISSN: 2038-0925

4/ Mare nostrum e “geopolitica”. Il mito imperiale dei geografi italiani

di Andrea Perrone

Diacronie. Studi di Storia Contemporanea, N. 25, 1|2016

.

.

ABSTRACT TESTO INTEGRALE L’AUTORE REFERENZE LICENZE

.

.

"Carta catalana (Mappamondo catalano)" by Geagea on Wikimedia Commons (Public domain)

“Carta catalana (Mappamondo catalano)” by Geagea
on Wikimedia Commons (Public domain)

.

.


Abstract


Italiano

L’articolo presenta un’analisi dettagliata della storia del periodico «Geopolitica» (1939-1942), legata alla tradizione geografico-politica italiana e sviluppatasi a partire dai padri del Risorgimento fino agli anni Trenta del secolo scorso. La strategia editoriale perseguita dalla direzione del periodico fu – in maniera un po’ troppo ambiziosa – quella di orientare le linee direttrici della politica imperiale ed espansionistica del regime fascista nell’area di tutto il Mediterraneo, da Est a Ovest, ovvero dallo stretto di Gibilterra, passando per il Canale di Suez, fino alle isole dell’Egeo per estromettere inglesi e francesi dai loro domini coloniali. Alla rivista, che ebbe un’impostazione di natura multidisciplinare, parteciparono alcuni fra i maggiori studiosi italiani delle diverse discipline storiche, politiche e geografiche.

Parole chiave: colonialismo, geopolitica, immaginazione geografica, Mediterraneo, Risorgimento.

English

The article provides a critical history of the Italian geopolitical history of the fascist period and especially its journal «Geopolitica» (1939-1942). The discourse is situated amidst the wider contexts of the interwar debates surrounding geopolitics and during the Second World War. Similarly, the movement is positioned within the political, academic and cultural contexts of fascist Italy and the cultures of Italian geography in this era. It considers the origins and development of geopolitical ideas and the regime’s promotion of an Italian geographical imagination and its consequent support for «Geopolitica», its program and its representations of colonial space in Africa and its analysis of the Mediterranean and Balkan regions.

Keywords: colonial space, geographical imagination, geopolitics, Mediterranean, Second World War.


.


Testo integrale


[» Scarica l’articolo in PDF]

Download (PDF, 963KB)

.


L’autore


Andrea Perrone è dottorando in “Beni culturali e Territorio” presso l’Università di Roma “Tor Vergata” con una tesi dedicata alle origini della geopolitica italiana. Ha al suo attivo una serie di articoli e di saggi dedicati alla storia della geopolitica e allo studio analitico di alcune aree di crisi a livello mondiale.
.


Per citare questo articolo


Perrone, Andrea, «Mare nostrum e “geopolitica”. Il mito imperiale dei geografi italiani», Diacronie. Studi di Storia Contemporanea, N. 25, 1|2016

URL: <http://www.studistorici.com/2016/03/29/perrone_numero_25/>

.


Licenze


Creative Commons License«Mare nostrum e “geopolitica”. Il mito imperiale dei geografi italiani» by Andrea Perrone / Diacronie. Studi di Storia Contemporanea is licensed under a Creative Commons Attribuzione – Condividi allo stesso modo 3.0 Unported.

.

tag_red , , , , , , , , ,

Scrivi un commento