ISSN: 2038-0925

2/ I confini di Urania. La geografia come ‘limes’ perdurante

di Deborah Paci

Diacronie. Studi di Storia Contemporanea : il dossier [on-line], N.1, 19/10/2009

[ANTEPRIMA] – La nozione di “confine interno” è la chiave di lettura per comprendere le dinamiche interne ai movimenti autonomisti e indipendentisti che hanno fatto la loro comparsa in Corsica e Sicilia nel corso del XIX e del XX secolo. La dimensione storico-comparativa permette di sfatare lo stereotipo del particolarismo insulare e della specificità culturale; i richiami all’identità locale sono derivati dal processo di Nation-building. L’esclusione delle periferie dalla partecipazione ai processi decisionali del potere politico centrale aveva determinato uno stato di malessere diffuso nelle aree marginali degli Stati, che era sfociato nelle richieste di rivendicazione culturale da parte delle élites. L’insularità non giustifica, da sola, la condizione di perifericità che è invece connessa a scelte di natura geopolitica. [...» Scarica articolo completo in PDF]

"Orizzonti" by Roby Ferrari, 2006 (CC-BY-SA)

"Orizzonti" by Roby Ferrari, 2006 (CC-BY-SA)

.

Per citare questo articolo:
Deborah Paci, «I confini di Urania. La geografia come limes perdurante», Diacronie. Studi di Storia Contemporanea : il dossier [on-line], N.1, 19/10/2009 (aggiornamento del 14 febbraio 2010),
URL:<http://www.studistorici.com/2009/10/19/paci_confini_di_urania>
Creative Commons License «I confini di Urania. La geografia come limes perdurante» by Deborah Paci / Diacronie. Studi di Storia Contemporanea is licensed under a Creative Commons Attribuzione 2.5 Italia License.

Scrivi un commento