ISSN: 2038-0925

2/ Un passato che non passa. L’Argentina dinanzi al caso Angelelli

di Mirko Giancola

Diacronie. Studi di Storia Contemporanea, N. 24, 4|2015

.

.

ABSTRACT TESTO INTEGRALE L’AUTORE REFERENZE LICENZE

.

.

"4 de agosto. Día de la conmemoración de la obra realizada por Monseñor E. Angelelli" by Administración Nacional de la Seguridad Social on Flickr (CC BY-SA 2.0)

“4 de agosto. Día de la conmemoración de la obra realizada por Monseñor E. Angelelli” by Administración Nacional de la Seguridad Social on Flickr (CC BY-SA 2.0)

.

.


Abstract


Italiano

Sovversivo per alcuni, martire per altri, la figura di Mons. Angelelli – vescovo cattolico assassinato dal regime militare argentino nel 1976 – ha finito per trascendere i confini del mondo ecclesiastico, assurgendo a simbolo della resistenza alla dittatura militare. Archiviato inizialmente come incidente, il “caso Angelelli” finirà sepolto sotto la coltre di oblio sulla quale muoveva i suoi primi passi la fragile democrazia argentina, arrivando a conclusione solo trent’anni più tardi. L’obiettivo del presente articolo è di utilizzare la vicenda di Mons. Angelelli come strumento di lettura tanto delle complesse relazioni che si stabilirono tra la Chiesa argentina e il regime militare, quanto del controverso tema dei procedimenti giudiziari contro i crimini commessi durante la dittatura.

Parole chiave: cattolicesimo, Chiesa, guerra sporca, intervento sociale, processo di riorganizzazione nazionale.

English

Subversive to some, martyr for others, the figure of Mons. Angelelli – Catholic bishop murdered by the Argentine military regime in 1976 – ended up transcending the boundaries of the ecclesiastical world, becoming a symbol of resistance to the military dictatorship. Filed as an accident, the “Angelelli case” ended buried under the blanket of forgetfulness on which the fragile democracy in Argentina took its first steps, coming to conclusion only thirty years later. The purpose of this article is to use the story of Mons. Angelelli as a tool to reading both the complex relationships established between the Church and the Argentine military regime, and the controversial issue of the legal proceedings for crimes committed during the dictatorship.

Keywords: Catholicism, Church, dirty war, National Reorganization Process, social intervention.


.


Testo integrale


[» Scarica l’articolo in PDF]

Download (PDF, 909KB)

.


L’autore


Mirko Giancola è dottorando presso l’EHESS di Parigi. Nel 2011 consegue la Laurea Magistrale in Scienze Storiche nell’ambito del progetto di doppio diploma tra l’Università di Bologna e l’Università Paris Diderot di Parigi. Attualmente sta preparando una tesi sulle relazioni tra la Chiesa cattolica e i regimi militari in Argentina e Cile negli anni Settanta del Novecento in cotutela con l’Università Roma Tre.
.


Per citare questo articolo


Giancola, Mirko, «Un passato che non passa. L’Argentina dinanzi al caso Angelelli», Diacronie. Studi di Storia Contemporanea, N. 24, 4|2015

URL: <http://www.studistorici.com/2015/12/29/giancola_numero_24/>

.


Licenze


Creative Commons License«Un passato che non passa. L’Argentina dinanzi al caso Angelelli» by Mirko Giancola / Diacronie. Studi di Storia Contemporanea is licensed under a Creative Commons Attribuzione 2.5 Italia License.

.

tag_red , , , , , , , , ,

Scrivi un commento