ISSN: 2038-0925

Ultimo numero

N. 50 | giugno 2022

Miscellaneo

A cura della redazione

"Good morning by DAVID MELCHOR DIAZ on Flickr (CC BY-NC-ND 2.0)

Dopo più di dieci anni di pubblicazioni, «Diacronie. Studi di Storia contemporanea» giunge al suo cinquantesimo numero: lo compongono tre articoli miscellanei (Ángel Luis López Villaverde, El factor catolico en las guerras culturales en Belgica; Luigi Garelli, Elena Mastretta, Igor Pizzirusso, Wikipedia e la didattica: una storia d’amore?; Alessandro Barile, L’antieuropeismo comunista tra ideologia, geopolitica e sovranità economica (1944-1959)), due contributi della sezione “Clioludica” (Gian Luca Gonzato, Mod Total Conversion di Historical Games: tre casi studio e la videointervista su Il Tempo della Spada a Errico Borro e Ian Foss Hathaway). Completano il numero sei recensioni, di cui una tematica, legata proprio alla sezione “Clioludica”.



N. 49 | marzo 2022

Novantadue. Storia e memoria

A cura di Marcello Ravveduto

"92 by designwallah on Flickr (CC BY-NC-ND 2.0)

Il 30 gennaio 1993 il settimanale «Il Sabato» allega al n. 5 la videocassetta «1992. Un anno di storia». «Un almanacco video dell’anno appena trascorso», realizzato da Angela Buttiglione. La giornalista, in qualità di anchor woman del TG Uno, racconta «I fatti, i personaggi di un anno che ha cambiato il volto del nostro paese e del mondo». Il risultato è un «nastro [che] ripercorre attraverso le notizie e le immagini migliori i fatti salienti, i personaggi chiave, le vittorie e le sconfitte del 1992». Nel gennaio del 1993 l’anno passato è già Storia. Le immagini televisive generano un cortocircuito tra aspetti cognitivi ed emozioni imprimendosi nella memoria individuale e collettiva come flashbulb memories, ovvero ricordi vividi che rendono l’evento persistente…



N. 48 | dicembre 2021

Miscellaneo

A cura della redazione

Realizzazione digitale del numero: Valentina Rizzo

"Whimsy" by Thomas Hawk on Flickr (CC BY-NC 2.0)

Il numero 48 di Diacronie, l’ultimo dell’anno 2021, propone due contributi che trattano due temi intimamente legati alla storia del fascismo: il progetto di costituzione della Divisione “M” e la diffusione del film Luciano Serra, pilota in Brasile durante la Seconda guerra mondiale. Completa il numero la consueta sezione dedicata alla rassegna bibliografica, che propone cinque recensioni, di testi che spaziano dal canale di Suez alla storia di Haiti, dai temi dell’energia all’epopea della Cucirini Cantoni Coats, passando per il Cultural turn. …



N. 47 | ottobre 2021

LGBTQIA+: sessualità, soggettività, movimenti, linguaggi

A cura di Maya De Leo

Coordinamento redazionale di Luca Bufarale e Fausto Pietrancosta

Realizzazione digitale del numero: Valentina Rizzo

"Parque da Cidade coloca em prática o respeito ao próximo" by Agência Brasília on Flickr (CC BY 2.0)

Possiamo leggere nella realizzazione di questo numero uno dei tanti segnali di un interesse crescente per gli studi LGBTQIA+, da parte di un pubblico sempre più esteso. Se l’attenzione è crescente all’interno degli studi accademici, anche all’esterno possiamo registrare come i temi connessi all’identità di genere e all’orientamento sessuale abbiano assunto nel dibattito pubblico una centralità sempre maggiore in seguito all’introduzione della legge che regolamenta le unioni civili per le coppie same-sex…



N. 46 | giugno 2021

Miscellaneo

A cura della redazione

Realizzazione digitale del numero: Valentina Rizzo

"Microchips" by fdecomite on Flickr (CC BY 2.0)

Dalla politica monetaria nella Somalia italiana, alla Sicilia di Macaluso, passando per la traiettoria biografica di Mariasilvia Spolato. Il numero 46 di Diacronie tiene inoltre a battesimo Clioludica, uno spazio di dialogo e dibattito su come la storia possa essere interpretata e veicolata attraverso le pratiche ludiche: da supporti a processi, da rappresentazioni a ricostruzioni, il tutto attraverso supporti differenti – materiali, ambientali, digitali. L’obiettivo è quello di riflettere su come i processi ludici possano raccontare la storia e quali siano le specificità dell’ambito ludico



N. 45 | marzo 2021

Odio e nemico nella storia

A cura di Laura Fotia

Guest editor: Francesco Davide Ragno

Coordinamento redazionale: Jacopo Bassi, Matteo Tomasoni

Realizzazione digitale del numero: Valentina Rizzo

"Teheran US embassy propaganda gun by Phillip Maiwald (Nikopol) via Wikimedia Commons (CC BY-SA 3.0)

Human beings are inclined to cooperate, rather than compete, with each other, and it is the History of Mankind that demonstrates it; in a nutshell, this is the message that can be extracted from the ground-breaking volume by Rutger Bregman De meeste mensen deugen. Een nieuwe geschiedenis van de mens, published in 2019. Bregman’s work consists of a reconstruction of the last 200.000 years of the history of mankind, which is based on a series of recent […]



N. 44 | dicembre 2020

«Can the Subaltern Speak» attraverso l’ambiente?

A cura di Roberta Biasillo, Elisa Tizzoni

Realizzazione digitale del numero: Valentina Rizzo

"Poster Boy" by SA€RIFI€E on Flickr (CC BY 2.0)

Negli ultimi due decenni gli studi ambientali hanno svolto un ruolo importante nel delineare e rivitalizzare i Subaltern Studies e questo numero monografico ha appunto l’obiettivo di mostrare i punti di confluenza tra la storia ambientale e questo ambito di ricerca e di esplorarne le attuali direttrici comuni e i possibili futuri intrecci.
Da un lato, la storia ambientale – insieme alla geografia storica – negli ultimi anni ha esplorato con crescente interesse il nesso ambiente-colonialismo ed è stata fortemente influenzata



N. 43 | ottobre 2020

Miraggi e realtà: spazi e tempi della storia

A cura della redazione

Realizzazione digitale del numero: Valentina Rizzo

"Mirage" by Jim Stewart on Flickr (CC BY-NC-ND 2.0)

Gli articoli del numero 43 di Diacronie spaziano dalla Cina all’Algeria, riservando una particolare attenzione al tema del digitale. Con questa uscita inauguriamo anche un nuovo spazio dedicato alle videointerviste, curato da Deborah Paci ed Elisa Tizzoni, incentrate sulla pandemia globale e sulle sue ripercussioni in ambito politico, nel campo della ricerca e della didattica. Chiude il numero il consueto spazio dedicato alle recensioni.



N. 42 | giugno 2020

Più che un club

Tifoserie e identità storiche

A cura di Jacopo Bassi ed Eleonora Belloni

Realizzazione digitale del numero: Valentina Rizzo

"My Tworzymy Historię" [Noi facciamo la storia] courtesy of Lechia.net ©

Il numero 42, nella storia dello sport, non è un numero come tutti gli altri. Nel mondo del baseball la leggendaria figura di Jackie Robinson, primo giocatore a superare la “linea del colore”, la cui casacca è stata ritirata da tutte le franchigie della Major League Baseball, ne ha fatto la cifra (in tutti i sensi) del superamento dei limiti, dell’inizio di una nuova era. Molto più modestamente quello che vuole fare questo monografico di Diacronie è cercare di avviare un dibattito sull’uso della storia che viene fatto dalle tifoserie sportive. […]



N. 41 | marzo 2020

Discursos y prácticas religiosas durante

el quinquenio republicano (1931-1936)

Coordinamento: Maria Concepción Marcos del Olmo

Coordinamento redazionale: Matteo Tomasoni

Realizzazione digitale del numero: Valentina Rizzo

"Where now." by Pauls Imaging Photography on Flickr

La presentación de este dosier coincide con un impulso de los estudios referidos al período republicano en general y a los asuntos más directamente relacionados con la tantas veces llamada cuestión religiosa muy en particular.

Fehaciente testimonio de ello son, cada uno en la vertiente que le es más propia, tanto el libro […]



N. 40 | dicembre 2019

Identità, ambiente e regionalismo

tra spazi mediterranei e atlantici

a cura della redazione

"c215 by dumbonyc on flickr

L’ambiente – inteso tanto come luogo fisico, quanto come costruzione ideale – e l’identità sono due temi strettamente intrecciati. Gli articoli del numero 40 di Diacronie indagano proprio questa relazione, soffermandosi prevalentemente in ambito mediterraneo, ma con un excursus sulle coste atlantiche dei Paesi Baschi. Chiude il fascicolo la consueta sezione riservata alle recensioni.



N. 39 | ottobre 2019

Mafia e storiografia. Premesse culturali e prospettive attuali

a cura di Marco Grifo, Fausto Pietrancosta

"c215 by dumbonyc on flickr

Con il suo numero 39 Diacronie indaga i rapporti tra mafia e storiografia attraverso tre filoni di ricerca: le relazioni tra mafie e poteri pubblici, le influenze criminali sulle economie locali e transnazionali, il dibattito pubblico e la rappresentazione delle mafie tramite i linguaggi artistici. Ai contributi degli autori si affiancano le interviste a due importanti studiosi che presentano il fenomeno mafioso nelle sue caratteristiche essenziali. Chiudono il fascicolo una galleria fotografica consacrata alla vetraria a Venezia e le consuete recensioni.



N. 38 | luglio 2019

Costruzione dell’identità e prospettive transnazionali

coordinamento redazionale di Jacopo Bassi

"c215 by dumbonyc on flickr

Con la sua trentottesima uscita, Diacronie esplora i temi della costruzione (e decostruzione) dell’identità, spaziando dall’approccio biografico a quello politologico. Con un fascicolo in cui spicca la presenza di autori brasiliani, Diacronie, continua il suo impegno per la diffusione di nuovi approcci e differenti scuole storiografiche. Chiude il fascicolo, come di consueto, lo spazio dedicato alle recensioni.



N. 37 | marzo 2019

Sguardi sul Novecento: istruzione pubblica, conflitto ideologico, dinamiche turistiche

coordinamento redazionale di Jacopo Bassi, Luca Bufarale, Matteo Tomasoni

"c215 by dumbonyc on flickr

Il numero 37 di Diacronie propone ai suoi lettori nove contributi su tre tematiche che hanno attraversato la storia del Novecento. La prima sezione presenta tre saggi che fanno luce sul mondo dell’istruzione in Italia e sui suoi rapporti con la politica e l’associazionismo, mentre la seconda parte è dedicata all’analisi delle conflittualità ideologiche del Novecento; due contributi di questo numero 37 riprendono invece le tematiche già indagate nel fascicolo di Diacronie, consacrato ai viaggi e al turismo nell’Europa del Novecento.



N. 36 | dicembre 2018

Viaggi e turismo nell’Europa del Novecento

a cura di Elisa Tizzoni

coordinamento redazionale di Deborah Paci

"Where now. by Pauls Imaging Photography on flickr

Il numero 36 di Diacronie è dedicato al tema Viaggi e turismo nell’Europa del Novecento e si inserisce pertanto in uno dei più vivaci campi di indagine della storiografia contemporanea. Mentre la pratica del viaggio rappresenta un ambito di ricerca consolidato, la storia del turismo è emersa come filone autonomo solo in epoche relativamente recenti: se si eccettuano alcune ricerche…



N. 35 | settembre 2018

Gli strumenti di Clio: uomini, luoghi e teorie della storia dalla tradizione critica alla comunicazione digitale

a cura di Luca G. Manenti, Fausto Pietrancosta e Matteo Tomasoni

Mantel clock

Il numero 35 di Diacronie si apre con cinque articoli che spaziano su temi e ambiti molto diversi, che spaziano dal Sudamerica all’Italia. Segue una sezione “Tavola rotonda” dedicata a un dibattito sull’ultimo lavoro di Giuseppe Carlo Marino Un’età contro la storia. Saggio sulla rivoluzione del XXI secolo; una terza sezione, “Forum”, La conservazione della memoria e le nuove tecnologie. I campi di concentramento fascisti come modello di studio, è invece dedicata al tema dei campi di concentramento e internamento in Italia. Chiude il fascicolo la consueta sezione dedicata alle recensioni.



N. 34 | giugno 2018

Scuola e società in Italia e Spagna tra Ottocento e Novecento

a cura di Luca Bufarale e Mirella D’Ascenzo

"Edward Lamson Henry (1841-1919), A Country School, 1891" Olio su tela, 12x17,25cm. Yale University Art Gallery (via Athenaeum [Public Domain])

La storiografia scolastica europea e italiana negli ultimi decenni ha conosciuto una straordinaria vitalità, che ha condotto ad un innegabile rinnovamento di oggetti di analisi e delle fonti. Le tradizionali ricerche di storia della scuola prevalentemente di taglio legislativo, politico e istituzionale, centrate sugli aspetti della storia nazionale, appaiono superate perché insufficienti a comprendere la complessità della storia della scuola, soprattutto quella reale ‘dal basso’. Ecco così il fervore di ricerche connesse da una parte al nation building ed alla storia sociale e dall’altro alla cultura materiale, all’istruzione femminile, alle discipline scolastiche, ai protagonisti meno noti della storia scolastica.



N. 33 | marzo 2018

GUERRA E PACE: DECLINAZIONI POLITICHE, SOCIALI E CULTURALI DEL CONFLITTO IN ETÀ CONTEMPORANEA

coordinamento redazionale di Jacopo Bassi, Luca Bufarale e Alessandro Salvador
"040804-F-1830P-002 - SETAF HISTORICAL IMAGE ARCHIVE" by US Army Africa on Flickr (CC BY 2.0)

I saggi presentati nel numero 33 di Diacronie sono legati fra loro dal tema della transizione dal tempo di guerra al tempo di pace, che attraversa ricerche molto differenti fra loro per ambito geografico e cronologico.
Nel primo di questi contributi, Fabio Milazzo analizza l’internamento dei militari nei manicomi agli inizi del Novecento, soffermandosi in particolar modo sulla figura del simulatore. Trattando la storia delle politiche di trattamento del disagio mentale – vero o presunto – e le strategie di controllo dell’anormalità nei soldati prima della Grande Guerra, non rinuncia a rintracciare un legame fra le forme di disciplinamento manicomiali, il comportamento e il sapere dei medici dell’epoca con alcune pratiche sociali e culture diffuse tra i soldati.



N. 32 | dicembre 2017

PROIEZIONI INDIVIDUALI E AGIRE COLLETTIVO NELLA STORIA
RUOLI SOCIALI, ASPETTI POLITICI E
NODI STORIOGRAFICI TRA PUBBLICO E PRIVATO

coordinamento redazionale di Jacopo Bassi, Luca Bufarale e Luca Zuccolo

"Indignants (02) - 15Oct11, Paris (France)" by philippe leroyer on Flickr (CC BY-NC-ND 2.0)

Il numero si apre con il saggio di Benedetta Giuliani dedicato ad un’analisi di alcune nuove tendenze nella storiografia di area anglosassone. Giuliani si sofferma in particolare sui percorsi di ricerca più innovativi e dibattuti: la public history e la applied history. Il saggio prende in esame con particolare attenzione le attività del network di ricerca History & Policy e dell’Applied History Project del Belfer Center.



N. 31 | ottobre 2017

“LE ARMI DELLA POLITICA, LA POLITICA DELLE ARMI”. IDEOLOGIE DI LOTTA ED ESPERIENZE DI GUERRA

a cura di Alessandro Salvador e Niall MacGalloway; coordinamento redazionale di Deborah Paci

"Combat Reines - Martigny Oct 2017" Fabrice Muller on Flickr (CC BY-ND 2.0)

Il numero 31 di Diacronie si compone di due sezioni. La prima, a cui farà seguito un secondo appuntamento nel numero di dicembre, è dedicata alla rivoluzione russa e alle sue ripercussioni. A cent’anni di distanza dagli eventi di ottobre, Diacronie propone una riflessione su questo tema. La seconda sezione è invece consacrata alle occupazioni italiane durante la Seconda guerra mondiale. Chiude il numero la consueta rassegna di recensioni.