ISSN: 2038-0925

Galleria 1

Salviati e i suoi uomini

La figura di Antonio Salviati gioca un ruolo fondamentale nella storia del vetro muranese e veneziano del secondo Ottocento con la nascita dell’omonima ditta nel 1859 e nel 1866 la fondazione della società anglo-italiana “The Venice and Murano Glass and Mosaic Company” (altrimenti nota come Compagnia Venezia Murano – CVM), insieme ad una cordata di soci inglesi, con a capo il diplomatico ed archeologo Austen Henry Layard. La capacità di approccio imprenditoriale che di nuovo, come era stato in epoca rinascimentale, spingeva la vetraria veneziana verso il mercato internazionale, insieme alle accorte strategie di selezione e formazione del personale diedero l’impulso per la rinascita del comparto; col sostegno di figure carismatiche quali il sindaco di Murano Antonio Colleoni e il primo direttore del Museo del Vetro, l’abate Vincenzo Zanetti. La fortuna di Salviati, scaturita dalle commissioni ottenute in Inghilterra dalla corte della regina Vittoria per le opere monumentali di celebrazione del defunto principe Alberto, spianarono quindi la via affinché l’ambiente vetrario-artistico muranese potesse tornare a far fiorire famiglie di tecnici e maestri vetrai d’alto valore, addestrati nella scuola appositamente fondata, oltre che nella pratica in fornace o nella manifattura musiva. Da quel gruppo d’uomini era destinato negli ultimi decenni del XIX secolo a svilupparsi l’insieme di famiglie e imprese che del vetro muranese avrebbero fatto la definitiva fortuna anche nel secolo successivo, dopo la chiusura a inizio Novecento della fornace dell’originaria Compagnia Venezia Murano sotto la meno capace guida degli eredi di Layard.

.





1/ Antonio Salviati.

Photo by Istituto Centrale per gli Archivi (ICAR)
on Wikicommons, Public Domain (CC0)





2/ Austen Henry Layard.

Photo by London Stereoscopic & Photographic Company on Wikicommons (CC BY 4.0)





3/ Ritratto fotografico di Enid Layard (1869).

Julia Margaret Cameron, V&A, Londra, museum n. 448-1913.

Photo © Victoria and Albert Museum, London





4/ Ritratto di Salvatore Arbib.

Tratto da ASSOCIAZIONE DEGLI ANTICHI STUDENTI DELLA R. SCUOLA SUPERIORE DI COMMERCIO DI VENEZIA (a cura di), Professori e antichi studenti di Ca’ Foscari, Venezia, s.e., 1915.





5/ "Queen Victoria" George Housman Thomas, matita e acquerello (1863 ca.).

The National Portrait Gallery, Londra, inventory n. NPG 2954.

Photo by National Portrait Gallery, London (CC BY-NC-ND 3.0)





6/ "Soffiatori di vetro di Murano" Charles Frederick Ulrich, olio su tela (1886).

The Met – The Metropolitan Museum of Art, New York.

Public Domain (CC0)





7/ Elenco del personale impiegato nello stabilimento del dr. Salviati nel 1866, I.

Archivio di Stato di Venezia, Commissione di sorveglianza alle arti e fabbriche privilegiate nel recinto del Portofranco di Venezia, b. 75, fasc. 25 “Società Anonima Salviati & Company”, fasc. anno 1866, n. 63.

Photo by Rachele Scuro, © Archivio di Stato di Venezia





8/ Elenco del personale impiegato nello stabilimento del dr. Salviati nel 1866, II.

Archivio di Stato di Venezia, Commissione di sorveglianza alle arti e fabbriche privilegiate nel recinto del Portofranco di Venezia, b. 75, fasc. 25 “Società Anonima Salviati & Company”, fasc. anno 1866, n. 63.

Photo by Rachele Scuro, © Archivio di Stato di Venezia





9/ Elenco del personale impiegato nello stabilimento del dr. Salviati nel 1866, III.

Archivio di Stato di Venezia, Commissione di sorveglianza alle arti e fabbriche privilegiate nel recinto del Portofranco di Venezia, b. 75, fasc. 25 “Società Anonima Salviati & Company”, fasc. anno 1866, n. 63.

Photo by Rachele Scuro, © Archivio di Stato di Venezia





10/ Elenco del personale nella fabbrica di soffiati della Salviati & Company nel 1871.

Archivio di Stato di Venezia, Commissione di sorveglianza alle arti e fabbriche privilegiate nel recinto del Portofranco di Venezia, b. 75, fasc. 25 “Società Anonima Salviati & Company”, fasc. anno 1871, n. 224.

Photo by Rachele Scuro, © Archivio di Stato di Venezia





11/ Elenco del personale nella fabbrica di soffiati fini e colorati della Compagnia Venezia Murano nel 1873.

Archivio di Stato di Venezia, Commissione di sorveglianza alle arti e fabbriche privilegiate nel recinto del Portofranco di Venezia, b. 75, fasc. 25 “Società Anonima Salviati & Company”, fasc. anno 1873, n. 25.

Photo by Rachele Scuro, © Archivio di Stato di Venezia





12/ Vaso, Salviati dott. Antonio fu Bartolomeo (1860 ca.).

The Met – The Metropolitan Museum of Art, New York.

Public Domain (CC0)





13/ Vaso in calcedonio montato su metallo placcato di rame, Salviati dott. Antonio fu Bartolomeo (1862 ca.).
Artista: Lorenzo Radi.

Victoria and Albert Museum, Londra, museum n. 8037-1862.

Photo © Victoria and Albert Museum, London





14/ Medaglione con ritratto in micromosaico del Principe Alberto, Salviati dott. Antonio fu Bartolomeo (1864).
Artista: Enrico Podio.

Victoria and Albert Museum, Londra, museum n. 261-1866.

Photo © Victoria and Albert Museum, London

Scrivi un commento