ISSN: 2038-0925

Galleria 2

CVM

Nel dicembre 1866 la “Salviati dott. Bartolomeo fu Antonio” lascia il posto ad una nuova società anglo-italiana che ne acquisisce l’intero patrimonio ed i contratti. L’incapacità finanziaria di Antonio Salviati di far fronte ai costi per la conclusione delle opere musive che la sua ditta aveva in opera in Inghilterra, unita al bisogno di capitali freschi per avviare la produzione di soffiati, lo spinge a unirsi a una cordata di soci inglesi, facendo nascere a Londra la “Salviati & Company Limited” che assumerà di lì a poco il nome di “The Venice and Murano Glass and Mosaic Company” (come registrato anche in Italia nel 1872): la Compagnia Venezia Murano, o CVM. Il ruolo della stessa nel riaffermarsi a livello internazionale della vetraria veneziana è testimoniato dall’immediato successo ottenuto su scala globale dai suoi prodotti, che mescolano innovazione e tradizione tanto nel mosaico che nei soffiati. Questi ultimi, in particolare, riescono a fondere novità tecniche come l’uso dell’avventurina soffiata, o il vetro murrino e fenicio, con un gusto che da un lato riprende la produzione tardo rinascimentale e dall’altro punta al recupero di stili antichi romani e pre-romani del tutto nuovi sul mercato.

.

 





1/ Collezione di calici, Salviati&Co.-Compagnia Venezia Murano (1860-1870 ca.).

The Met – The Metropolitan Museum of Art, New York, accession number: 81.8.45.

Public Domain (CC0)





2/ Calice con ritratto e stemma del doge Niccolò da Ponte, Salviati&Co.-Compagnia Venezia Murano (1868 ca.).

The Met – The Metropolitan Museum of Art, New York, accession number: 81.8.240

Public Domain (CC0)
Clicca per visualizzare a schermo intero nel dettaglio





3/ Ciotola con manici in vetro calcedonio, Compagnia Venezia Murano (1881 ca.).

The Met – The Metropolitan Museum of Art, New York, accession number: 81.8.254.

Public Domain (CC0)





4/ Coppa con decorazioni in oro, Compagnia Venezia Murano (1881).

MAK – Museum of Applied Arts, Vienna, inventory n. GL 1586.

Photo © MAK / Kristina Wissik





5/ Vaso soffiato con decorazione a reticello e oro, Compagnia Venezia Murano (1881).

MAK – Museum of Applied Arts, Vienna, inventory n. GL 1588.

Photo © MAK / Kristina Wissik





6/ Ciotola in vetro murrino, Compagnia Venezia Murano (1880 ca.)
Artista: Vincenzo Moretti.

The Met – The Metropolitan Museum of Art, New York, accession number: 81.8.207.

Public Domain (CC0)





7/ Ciotola in vetro “millefiori”, Compagnia Venezia Murano (1880 ca.), realizzato da Vincenzo Moretti.

The Met – The Metropolitan Museum of Art, New York, accession number: 81.8.31.

Public Domain (CC0)





8/ Ciotola in vetro murrino, Compagnia Venezia Murano (1875-1878 ca.).

The Met – The Metropolitan Museum of Art, New York, accession number: 25.78.147.

Public Domain (CC0)





9/ Flacone in vetro in stile “fenicio”, Compagnia Venezia Murano (1881).

MAK – Museum of Applied Arts, Vienna, inventory n. GL 1601.

Photo © MAK / Kristina Wissik





10/ Disegno per catalogo di modelli di oggetti da tavola, Compagnia Venezia Murano (ante 1880 ca.).

The Met – The Metropolitan Museum of Art, New York, accession number: 67.788.12.

Public Domain (CC0)





11/ Disegno per catalogo di modelli per set da tavola segnati n. 1, 2, 3, Compagnia Venezia Murano (ante 1880 ca.).

The Met – The Metropolitan Museum of Art, New York, accession number: 67.788.22.

Public Domain (CC0)





12/ Disegno per catalogo con modello di lampadario a 24 luci segnato n. 10, Compagnia Venezia Murano (ante 1880 ca.).

The Met – The Metropolitan Museum of Art, New York, accession number: 67.788.16.

Public Domain (CC0)





13/ Disegno per catalogo di modello per bottiglia segnato n. 428, Compagnia Venezia Murano (ante 1880 ca.).

The Met – The Metropolitan Museum of Art, New York, accession number: 67.788.2.

Public Domain (CC0)





14/ Disegni per catalogo di modelli di specchi segnati n. 22 e 96 e 39, 40, 41, 42A, Compagnia Venezia Murano (ante 1880 ca.).

The Met – The Metropolitan Museum of Art, New York, accession number: 67.788.5 – 67.788.6.

Public Domain (CC0)
Clicca per visualizzare a schermo intero nel dettaglio





15/ Disegni per catalogo di bicchieri e oggetti da tavola, Compagnia Venezia Murano (ante 1880 ca.).

The Met – The Metropolitan Museum of Art, New York, accession number: 67.788.5 – 67.788.23.

Public Domain (CC0)





16/ Registrazione in Italia per decreto regio di Vittorio Emanuele II della Società anonima estera “Salviati and Company Limited”, in Archivio di Stato di Venezia, Commissione di sorveglianza alle fabbriche ed arti privilegiate nel recinto del Portofranco di Venezia, b. 75, fasc. 25 “Società Anonima Salviati & Company”, fasc. 1867, n. 58, sub data (22 settembre 1867).

© Archivio di Stato di Venezia





17/ Attribuzione di privilegio fiscale sul dazio alla Salviati&Co. del 5 febbraio 1867, in Archivio di Stato di Venezia, Commissione di sorveglianza alle fabbriche ed arti privilegiate nel recinto del Portofranco di Venezia, b. 75, fasc. 25 “Società Anonima Salviati & Company”, fasc. 1867, n. 58.

© Archivio di Stato di Venezia





18/ Attribuzione del diritto di patente per il 1867 allo Stabilimento di mosaici Salviati a San Vio, in Archivio di Stato di Venezia, Commissione di sorveglianza alle fabbriche ed arti privilegiate nel recinto del Portofranco di Venezia, b. 75, fasc. 25 “Società Anonima Salviati & Company”, fasc. 1867, n. 537 (30 dicembre 1867).

© Archivio di Stato di Venezia





19/ Prospetto di carico e scarico inserito nella verifica annuale della commissione del Portofranco alla “Salviati and Company Limited” per l’anno 1869, in Archivio di Stato di Venezia, Commissione di sorveglianza alle fabbriche ed arti privilegiate nel recinto del Portofranco di Venezia, b. 75, fasc. 25 “Società Anonima Salviati & Company”, fasc. 1869, n. 327, sub data (24 novembre 1869).

© Archivio di Stato di Venezia





20/ Registrazione sul suolo italiano del cambio del nome della ditta in “The Venice and Murano Glass and Mosaic Company Limited” nel 1872, in Archivio di Stato di Venezia, Commissione di sorveglianza alle fabbriche ed arti privilegiate nel recinto del Portofranco di Venezia, b. 75, fasc. 25 “Società Anonima Salviati & Company”, fasc. 1872, n. 287, c. 1r.

© Archivio di Stato di Venezia

Scrivi un commento