ISSN: 2038-0925

10/ Disgelo, purgatorio ed esilio: la Guerra Fredda con gli occhi di Andrej Tarkovskij

di Luca CARDONE

Diacronie. Studi di Storia Contemporanea, N. 47, 3|2021

.

.

ABSTRACT TESTO INTEGRALE L’AUTORE REFERENZE LICENZE

.

.

"Scheda personale di registrazione di Andrei Tarkowski 2" by Holapaco77 via Wikimedia Commons (Public Domain)

“Scheda personale di registrazione di Andrei Tarkowski 2”
by Holapaco77 via Wikimedia Commons (Public Domain)

.

.


Abstract


Italiano

Il seguente lavoro ha l’obiettivo di analizzare alcuni punti del percorso cinematografico del regista sovietico Andrej Tarkovskij, intersecandoli con la sua biografia e soprattutto con il contesto storico da egli ereditato. Ponendo in un rapporto dialettico cinema, vita e storia, il testo propone un’analisi orizzontale delle opere del regista, escludendo i maggiori cardini della teoria cinematografica tarkovskijana, per affrontare la Guerra Fredda come canovaccio e matrice delle sue opere. Indagando i momenti di maggiore crisi tra URSS e USA e lo spettro dell’arma atomica negli anni immediatamente successivi al grande conflitto mondiale, questo saggio propone un’analisi dei temi cari a Tarkovskij come conseguenza di sensazioni e idee collegate strettamente alle escalation della Guerra Fredda.

Parole chiave: Censura, Cinema, Guerra Fredda, Tarkovskij, USSR.

 

English

The following work aims at analyzing some points of the cinematographic path of the Soviet director Andrej Tarkovskij, intersecting them with his biography and especially with the historical context he inherited. Placing cinema, life and history in a dialectical relationship, the text proposes a horizontal analysis of the director’s works, excluding the major concepts of Tarkovsky’s film theory, in order to address the Cold War as the canvas and matrix of his works. Investigating the moments of greatest crisis between the URSS and the USA and the specter of the atomic weapon in the years immediately following the great world conflict, this essay proposes an analysis of the themes dear to Tarkovsky as a consequence of sensations and ideas closely related to the escalations of the Cold War.

Keywords: Censorship, Cinema, Cold War, Tarkovskij, USSR.

 
 

.


Testo integrale


[» Scarica l’articolo in PDF]

Download (PDF, Sconosciuto)

.


L’autore


Luca Cardone è uno studente di scienze filosofiche all’università degli studi di Milano. Le sue ricerche si muovono tra la storia della percezione dei media e un approccio più strettamente estetico-teoretico sul ruolo delle immagini. In particolar modo si occupa di cinema sovietico del Novecento con un occhio di riguardo per le filmografie di Ėjzenštejn e Tarkovskij. Lavora sul concetto di tecnocrazia delle immagini strutturato in pensatori della seconda metà del Novecento, su nuovi dispositivi mediali, la realtà virtuale/aumentata e i videogames. Ha pubblicato articoli su riviste accademiche e preso parte, nel ruolo di relatore, a convegni internazionali come il NeMLA di Buffalo.

.


Per citare questo articolo


CARDONE, Luca, «Disgelo, purgatorio ed esilio: la Guerra Fredda con gli occhi di Andrej Tarkovskij», Diacronie. Studi di Storia Contemporanea, N. 47, 3|2021

URL: <http://www.studistorici.com/2021/10/29/cardone_numero_47/>

.


Licenze


Creative Commons License«Disgelo, purgatorio ed esilio: la Guerra Fredda con gli occhi di Andrej Tarkovskij» by Luca Cardone / Diacronie. Studi di Storia Contemporanea is licensed under a Creative Commons Attribuzione – Condividi allo stesso modo 3.0 Unported.

.

Scrivi un commento